* COME VE LO DICO GRAZIE? ::

Parto col riassunto: ispirata tre anni fa da un’idea di Mrs Moneypenny ho iniziato a pensare di voler organizzare degli incontri, poco formali, per scambiare – nel tempo di un caffè – idee e conoscenze, mettendo a disposizione degli altri le proprie competenze.

Poi due anni fa ho scritto Due gradi e mezzo di separazione e l’anno scorso mi ha portato così tanto in giro da non avere tempo per trasformare l’idea in un appuntamento ricorrente.
Ho continuato a pensarci parlandone a amici e amiche. L’idea con loro ha continuato a crescere. E qui è anche dove ringrazio tutti per spunti, consigli e tempo.

Per poter partire serviva la location giusta: grazie Mariachiara Montera per averla trovata e aver organizzato tutto (anche tutte le cose in più che mi venivano in mente via via) e grazie al nhow Milano (ché le cose belle vanno fatte nei posti belli). E grazie Arianna Chieli (anche per avermi detto che sono un prodotto vendibile, mi è piaciuto).

Quando ho pensato al tipo di invito che volevo far arrivare ai miei ospiti una mattina (a colazione, ovviamente) ho incontrato Roberta Ragona, che ci ha lavorato su facendo un lavoro bellissimo (e che oggi sta portando a Bologna Children’s Book Fair).

But first, coffee. (natura morta con pagina di portfolio, tazzina di caffé e illustrazione per la Colazione +1 di #duegradiemezzo)

Una foto pubblicata da Roberta Ragona (@tostoini) in data:

La stessa grafica è sul sito – duegradiemezzo.com – che racconterà tutto questo e che deve la vita al lavoro di Lorenzo Barbarossa (un giorno racconto la mia prima mail a Personalità Confusa di cui Lorenzo è l’autore).

Poi ho pensato a come far arrivare a tutti l’idea che è fare rete è possibile, anche senza aver troppo tempo, basta la volontà (e puntare – almeno ogni tanto – la sveglia un po’ prima). E allora ho pensato anche all’ufficio stampa: grazie Silvia Conti.

Nel frattempo gli inviti sono partiti. E poi mi è venuta l’idea di far prendere appunti a Sara Seravalle che trasforma con Sketchapensieri le parole in disegni e collegamenti che fermano le idee.

cose di #duegradiemezzo: gli appunti di @saraseravalle del discorso di @silviazanella alla COLAZIONE +1 Una foto pubblicata da Domitilla Ferrari (@domitillaferrari) in data:

Questo è il riassunto che Sara ha fatto dell’intervento di Silvia Zanella a cui ho chiesto di raccontare il suo punto di vista sui cambiamenti necessari nel mondo del lavoro.
Già, e come ringrazio Silvia che è venuta a far colazione con noi, alle 7, col pancione?

Sì la colazione inizia alle 7.30 e nessuno è arrivato troppo tardi, tanti anche in anticipo.

Quindi:

SULLO STESSO ARGOMENTO (FORSE):

  • * COSE DI ME E DI VOI CHE V’AMO ::* COSE DI ME E DI VOI CHE V’AMO :: Per essere felice, occorre una cosa sola: amare (...) stendere in tutte le direzioni la tela di ragno dell'amore: chi ci capita dentro, quello va preso. Lev […]
  • * DUE PAGINE E MEZZA AL GIORNO ::* DUE PAGINE E MEZZA AL GIORNO :: Ho appena fatto di conto: devo scrivere due pagine e mezzo al giorno, ce la posso fare. Pensavo peggio. Sì, ti sto dando una (bella) notizia. E, mi dirai, come ho […]
  • * DELL’IMPORTANZA DI ESSERE RICONOSCIBILI ::* DELL’IMPORTANZA DI ESSERE RICONOSCIBILI :: Ogni volta che cambio la fotoprofilo lo faccio perché mi riconosco (e non mi riconosco più in quella da cambiare). Quando racconto del perché è importante avere una […]
  • * ELENCO DI GRAZIE (e cose che avevo sottovalutato) ::* ELENCO DI GRAZIE (e cose che avevo sottovalutato) :: Da oggi Due gradi e mezzo di separazione è in libreria. Sul perché dovreste comprare e leggere il libro ne ho scritto sul blog di Sperling & Kupfer, qua - come al […]
  • * IO, LO SPAZIO E LA RETE ::* IO, LO SPAZIO E LA RETE :: Dico spesso grazie, raramente mi ricordo di chiedere scusa. Ma grazie sì. E mi piace leggere i ringraziamenti degli altri, come quelli degli autori nei […]

Tagged:

Privacy Policy