* PASSIAMO 4 ORE INSIEME? ::

I messaggi vocali. Poi i podcast. Io che chiedo a Google Home di farmi ascoltare Radio 3 al mattino per la rassegna stampa.

Qui dicono che è l’anno dell’audio. E chi sono io per non dire che lo sapevo?!
Allora ecco che torno a dire le solite cose. In ordine. Su Storytel.

Ho riassunto, tagliato, aggiornato cose raccontate nel libro Due gradi e mezzo di separazione. Come il networking facilita la circolazione delle idee (e fa girare l’economia) uscito cinque anni fa per Sperling & Kupfer.

cover_1000x562

Ho riordinato parole e idee. Aggiunto pezzi, prendendoli anche dalla newsletter che mando (quasi) ogni giovedì.

Partiamo dalle basi

Quasi tutto ciò di cui potresti avere bisogno è disponibile e probabilmente più vicino a te di quanto pensi, e puoi accedervi quando e come vuoi, purché tu sappia cosa ti serve e come parlarne agli altri. Hai un obiettivo?

Io ho un metodo: audit, action & time planning. E poi il follow up, ovvero: dimmi se hai fatto i compiti e a che punto di svolta sei.

Non hai tempo? Troviamolo insieme

I 40 capitoli del libro sono diventati 10 puntate riscritte e lette da me: hai circa 4 ore tra viaggi in macchina o in metropolitana? O ti piace correre?
🎧Ecco, metti le cuffie e passiamo questo tempo insieme.

Se immagini di trovarci semplici regole da seguire per migliorare la tua visibilità online, fare carriera o cose simili, mi dispiace: io ho ambizioni più alte. Vorrei aiutarti a migliorare la tua vita rendendola più interessante. Il resto verrà da sé, grazie a te e alla voglia di scoprire il mondo che ti circonda.

 

🎁

Quindi clicca qua per avere un mese di prova gratis che così puoi ascoltare tutta la serie (e tutto quel che ti va). Perché se dico sempre le stesse cose è perché ce n’è ancora tanto bisogno.

 …

❣️Sì che la grafica l’hai vista già, l’hai vista qui nel TEDx. Un lavoro (bello!) di Roberta Ragona, Tostoini.

* DITELO A QUELLI DEL MARKETING CHE TARGET DIVERSI CAPISCONO COSE DIVERSE ::

– Perché lo stai fotografando?
– Perché c’è un calciatore nella pubblicità di un’università.
– E quindi?
– E quindi a me sembra un controsenso.
– Perché?
– Perché è un calciatore e il senso può essere che è un’università facile da fare (e qui non ho detto nulla sul fatto che l’università non deve essere facile).
– No mamma, secondo me vuol dire che è un’università che costa tanto.

Cristiano Ronaldo ecampus

Diamara ha 10 anni e se siete d’accordo la rubrica Ditelo a quelli del marketing la affiderei a lei.

 

* COM’È IL FILM SULLA FERRAGNI? ::

Davvero Chiara Ferragni – Unposted fa schifo?

A Venezia non sono partiti gli applausi. Ma al botteghino male non va.

Chissà quando lo vedrò, non ne sento tutta quest’urgenza in effetti, ma mi fido: il target non penso di essere io.
Allora visto il successo dei racconti per interposta persona, mi fido:
Matilde, dimmi com’è Chiara Ferragni – Unposted.

(altro…)

* DI COSA PARLO QUANDO DICO SEMPRE LE STESSE COSE ::

Non serve che dica che sto parafrasando Carver, vero?

Se scrivi fatti leggere, l’importanza della riconoscibilità in Rete è uscito per Sperling & Kupfer nel 2015. Lavoravo ancora in Mondadori e stavo lì lì per finire l’MBA. Due gradi e mezzo di separazione era uscito l’anno prima. Non ho più scritto mai nulla di così lungo.

Per un po’ ho organizzato delle colazioni, al mattino presto (presto davvero: l’appuntamento era alle 7.30, ma alcuni alle 7.15 iniziavano ad arrivare già: come io ci riuscissi ancora non so).

A colazione parlavamo delle solite cose, quelle che interessano a me. Cosa che ora ho spostato nelle mie chiacchiere a pranzo.

Sempre le stesse cose diverse

A Gressoney, per il Premio Subito, ho parlato di alcune di queste cose. Dimenticandomi al solito qualche pezzo e aggiungendone altri.

Questi sono gli appunti che ho portato con me.

(altro…)

*HAI GIÀ TOLTO L’OOO? ::

Ogni anno faccio una lista di buoni propositi. A volte ne faccio due. Una a inizio anno, anche. Ma quella vera è quella che faccio per settembre.

(altro…)

Privacy Policy